Il fenomeno social eating: il ristorante a … casa!

Cos’è e come funziona?

La diffusione sempre più ampia di un modello economico basato su pratiche di scambio e condivisione di beni materiali, servizi o conoscenze noto come sharing economy ha favorito lo sviluppo del c.d. home restaurant, ossia Continua a leggere »

Se il soppalco è utilizzato come ripostiglio non serve il permesso di costruzione

IL CONSIGLIO DI STATO 02 MARZO 2017, N, 985

ha pronunciato la seguente:

 SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 4705 del 2012, proposto da:

Continua a leggere »

Pianerottolo comune: la Cassazione ammonisce i condòmini “disordinati”

utilizzo pianerottolo comune

Chi lascia i propri oggetti personali o la propria immondizia sul pianerottolo è passibile di una multa da parte del condominio.

In base all’articolo 1117 del Codice Civile il pianerottolo è quella parte del palazzo considerata comune, ovvero che appartiene a tutti i condomini in egual misura. In quanto spazio comune, il primo comma dell’art 1102 del Codice Continua a leggere »

Affitti brevi: cambiano gli obblighi dei proprietari e delle piattaforme web

affitti brevi tassa Airbnb

Con la nuova Legge il governo conta di dimezzare l’evasione fiscale sugli affitti.

Arriva da Bruxelles la nuova tassa sugli affitti brevi, ribattezzata “Tassa Airbnb”, dal nome dell’ormai celeberrimo portale web per la gestione degli affitti e delle locazioni brevi. L’obiettivo della nuova tassa è quello di chiedere Continua a leggere »

Riscaldamento, quanto hanno risparmiato gli italiani che avevano già installato le termovalvole?

costi intervento installazione termovalvole

Il risparmio per le famiglie è pari a 150 euro

Il 15 aprile scorso si è chiusa nelle case degli italiani la “stagione del riscaldamento”. Ma quanto hanno risparmiato quelle famiglie che avevano già installato le valvole termostatiche? Secondo un’indagine condotta da ProntoPro.It, il Continua a leggere »

L’apertura del conto corrente condominiale è un obbligo inderogabile dell’amministratore

obbligo apertura conto corrente condominiale

L’assemblea di condominio non può svincolare l’amministratore da tale compito

L’apertura del conto corrente condominiale è un obbligo previsto dalle legge (art. 1129 Codice civile) e l’assemblea condominiale non può svincolare l’amministratore dall’osservanza di tale adempimento che gli è stato attribuito nel momento in cui gli è stato conferito il mandato Continua a leggere »

Furti in condominio facilitati dal ponteggio, chi è responsabile?

furti in condominio facilitati dal ponteggio

Non è automatico che la responsabilità ricada sull’appaltatore

Capita, a volte, che il ponteggio collocato sull’edificio condominiale per lo svolgimento di opere di manutenzione straordinaria possa facilitare l’entrata dei ladri negli appartamenti e agevolare i furti. In questi casi chi è responsabile? L’appaltatore o il condominio? Continua a leggere »

Condannato il locatore che per riprendersi l’appartamento affittato cambia la serratura

sfratto appartamento affittato

Di fronte all’inottemperanza dell’obbligo di rilascio da parte del conduttore, il locatore non può farsi giustizia da sè

Risponde del reato di cui all’art. 392 cod. pen. il proprietario di un immobile che, una volta scaduto il contratto di locazione, di fronte all’inottemperanza dell’obbligo di rilascio da parte del conduttore, anziché ricorrere al giudice Continua a leggere »

La salute del condòmino con difficoltà motorie vale più del regolamento condominiale

abbattimento barriere architettonico in condominio

I divieti stabiliti dal regolamento non possono portare a disapplicare le norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche

La realizzazione di un ascensore, in un condominio di più di tre piani, è fondamentale per la vivibilità dell’appartamento, in special modo per gli anziani con disabilità. Così la Corte di Cassazione nella Continua a leggere »

Non è invalida la delibera che autorizza l’affissione di paletti e catene per delimitare il condominio

maggioranza delibera innovazioni in condominio

Tale decisione disciplina l’uso delle parti comuni in senso migliorativo

Non è invalida la delibera assunta dall’assemblea del condominio, anche se non all’unanimità, per permettere l’affissione di catene e paletti allo scopo di vietare l’entrata a soggetti estranei all’interno dello stabile condominiale poiché tale delimitazione apporta un’innovazione e migliora l’utilizzo della cosa comune. A stabilirlo Continua a leggere »